Filtri Ricerca
Cerca tra i contenuti: Argomenti: Anno di Riferimento: Autore: Cerca
La Redazione
Oltre 300 articoli disponibili
Gli articoli dei Ligabue Magazine sono acquistabili in formato digitale direttamente nel sito. Cerca l'argomento o l'autore che più ti interessa
Novità per abbonamenti
Ligabue Magazine n° 72
Abbonati Subito
Ligabue Magazine

Anno XXXIII
Numero 65
Secondo Semestre - 2014

AGGIUNGI

Acquisto della sola versione digitale *

Versione pdf€ 6,00

* Le versioni digitali dal n. 1 al 57 sono ottenute da una scansione del Magazine. Potrebbero pertanto presentare delle imperfezioni nella visualizzazione dei testi e delle immagini.

SFOGLIA ANTEPRIMA
Editoriale

È diventato un mito nella mente di tutti. Il solo nome, Orient Express, evoca subito atmosfere perdute di tempi lontani. Atmosfere che Silvia Manzoni ci farà rivivere trasformandosi in una guida a bordo di quello che rimarrà il treno più famoso e romantico di tutti i tempi. Quei 3.050 km che attraversano l'Europa creando un ponte tra l'Occidente e l'Oriente hanno creato un mondo che è esistito solo sulle sue rotaie. A bordo sono saliti re e regine, maharajah e rivoluzionari, diplomatici e spie, oltre ovviamente a scrittori. Agatha Christie ha immortalato quell’effimero mondo sui binari la cui esistenza durava ogni volta lo spazio di un viaggio grazie a personaggi entrati nella Storia come Hercule Poirot. Il risultato è stato quello di creare una leggenda che continua ancora oggi. Un altro percorso nel passato ci verrà raccontato da Donald Johanson lo scopritore di Lucy, un ominide di oltre 3 milioni di anni, il cui ritrovamento è avvenuto esattamente 40 anni fa. Cosa sarebbe accaduto se anziché passare al di qua di una collinotta di sedimenti, fosse passato al di là? Sarebbe probabilmente rimasto un paleoantropologo sconosciuto. La sua fortuna è stata quella di arrivare in un luogo dove mai nessuno era giunto prima per cercare ossa fossili di ominidi. Era un supermercato di ossa pietrificate che aspettavano di essere raccolte. Spesso essere semplicemente pioniere in un luogo o in un mestiere vi proietta per sempre sulla scena mondiale. Cosa ha significato per Donald Johanson? Da tempo non fa più ritrovamenti ed è sparito dalla scena mondiale delle grandi scoperte, ma il suo ritrovamento ha continuato a generare inaspettate ricadute nel tempo che ci racconterà lui stesso. Può una pianta essere intelligente? Ovviamente no. Non è dotata di cervello ne' tanto meno di sistema nervoso. Di conseguenza non può comportarsi come un animale. Quindi è perfettamente inutile come alcuni fanno parlare alle piante o far loro sentire musica classica (quasi le piante riconoscessero una buona cultura occidentale...) È infatti molto pericoloso per l'interpretazione di un fenomeno proiettare dei comportamenti umani o animali a esseri che non possono fisicamente, strutturalmente, biologicamente, evolutivamente, esprimerli. Quello che invece le piante possono fare è trovare delle sorprendenti strategie per sopravvivere. In Africa ad esempio alcune piante hanno trovato un modo passivo di difendersi dalle giraffe. I loro germogli recisi dalla lingua dell'erbivoro rilasciano delle sostanze volatili che provocano nelle consorelle la messa in circolo nelle foglie di sostanze sgradevoli al palato delle giraffe che devono spostarsi altrove. Si può parlare di piante intelligenti? No ovviamente e neppure che si parlano o comunicano. Ma certamente hanno adottato una buona strategia di gruppo a livello di specie. In questo senso bisogna leggere l'articolo di Alessandra Viola che ci porta nel mondo sorprendente delle piante. Avevano cominciato gli egiziani a capirne importanza e simbologia: la dea Maat poneva sui piatti di una bilancia una piuma di struzzo e il cuore del defunto: se restava in equilibrio la salvezza era garantita. In vita e nel trapasso l’equilibrio era tutto. Fondamentale al punto che è stato proprio l’equilibrio che l’umanità ha raggiunto da bipede a permettere l’evoluzione che oggi tutti vediamo. Luciana Boccardi ci incammina, ma ci fa anche saltare e danzare, verso questo percorso che interseca filosofia, arte, creatività e che nasce dalla voglia di raccontare la storia dell’equilibrio, partendo da un’idea del Museo Salvatore Ferragamo. La vita dell’umanità è una vita in cammino, da milioni di anni. E conserva ancora molte sorprese e segreti, che questo articolo in parte svela. Andremo in Cina meridionale per scoprire delle curiose costruzioni che un'etnia, gli Hakka, costruisce da secoli. Si tratta dei tulou delle immense fattorie-fortezza. Una quarantina di questi edifici sono stati ritenuti così belli e importanti da essere inseriti, nel 2008, dall’Unesco nel patrimonio dell’umanità. Graziella Allegri ne ha visitato per noi tantissimi, scoprendo e raccontando come si vive in queste fortezze contadine costruite in gran parte in terra cruda. Ancora adesso abitate da clan e decine e decine di famiglie i tulou sono in parte diventati musei o alberghi. Ma restano una delle attrazioni più affascinanti dell’architettura e dello stile di vita di una parte della insondabile Cina. Per finire una storia tutta veneziana: le spezie. La Serenissima - come racconta Andrea Zannini - fu per secoli la dominatrice mondiale dei traffici che portavano dall’Oriente e dall’Africa le spezie, più preziose di oro e gioielli. Ed è comprensibile che sia accaduto qualcosa di simile al martedì nero del 1929 quando crollò la borsa di New York allorquando alla borsa di Rialto giunse la notizia che Vasco da Gama aveva circumnavigato l’Africa trovando un percorso via mare per raggiungere le spezie. Cannella, pepe, cardamomo, curcuma, noce moscata, stavano per essere trasportate per nave e non con le carovaniere. Il mondo, il mondo del lusso, stava cambiando e la Serenissima se ne accorse presto: “Chi controlla Malacca - si diceva - tiene la mano stretta sulla gola di Venezia”.
Buon Viaggio!

Leggi tutto l'editoriale... Alberto Angela
In Questo Numero...
Aequilibrium. Una scommessa su due piedi.

Vai all'articolo
Cervelli verdi. Percezione e linguaggi dell'intelligenza vegetale

Vai all'articolo
Fortezze di riso. In Cina alla scoperta dei tulou e degli hakka

Vai all'articolo
I profumi dell'eden. Le spezie nel medioevo: tra lussi e commerci verso l'orizzonte onirico dell'oro profumato.

Vai all'articolo
Il treno del tempo. Oriente e Occidente sui binari. Storia, viaggi e romanzi

Vai all'articolo
In the Sky with Diamonds. I quarant'anni di Lucy

Vai all'articolo